Collaborazioni

SEI UN'AZIENDA E VUOI AUMENTARE LA TUA VISIBILITA' SUL WEB? MANDAMI I TUOI PRODOTTI DA TESTARE E LI RECENSIRO' SUL MIO BLOG CONDIVIDENDOLI CON I MIEI FOLLOWER E SUI PRINCIPALI SOCIAL MEDIA. CONTATTAMI AL MIO INDIRIZZO EMAIL graziella.dch@libero.it







Lettori fissi

Lettori fissi

Lettori fissi

lunedì 2 settembre 2013

Gragnano pasta d'arte


E' per me un grande onore ospitare nel mio blog il Pastificio "La Fabbrica della Pasta di Gragnano".






Da buona italiana adoro la pasta, amo mangiarla, ma anche cucinarla, usando in modo creativo gli ingredienti che più mi piacciono. La prima volta che ho visto i formati della pasta del Pastificio "La Fabbrica della Pasta di Gragnano" sono rimasta affascinata.

Questa pasta artigianale, la Prima Pasta IGP al Mondo, è frutto della genialità creativa di Maestri Pastai.







A Gragnano produrre pasta è un’antica arte, patrimonio di storia, cultura, tradizioni e segreti. Nascere e vivere a Gragnano vuol dire essere pervasi, inebriati dai sapori e dai profumi esaltanti della semola di grano duro e della pasta che ne deriva.








Gragnano, è una meravigliosa cittadina della provincia di Napoli, incastonata come per magia nel cuore dei Monti Lattari. Famosissima in tutto il mondo per la gastronomia, Gragnano, da sempre è conosciutissima  da più di 500 anni per la produzione della prestigiosa pasta.






La Fabbrica della Pasta di Gragnano produce pasta da tre generazioni, seguendo i dettami dell'alta tradizione pastaia di famiglia.

Impasta dolcemente la migliore semola di grano duro di prima estrazione ( solo il cuore del chicco di grano) con l'acqua limpida e incontaminata di sorgente dei monti Lattari. 
Vengono utilizzate solo trafile in bronzo che donano alla pasta una particolare ruvidità che si sposa bene con qualsiasi condimento. Il lungo asciugamento a bassa temperatura dona a tutti i formati un sapore unico ed un'eccellente tenuta di cottura.




Nella Fabbrica della pasta di Gragnano si trovano Pasta Lunga, Pasta Corta, Pasta Gigante, Pasta Integrale, Pasta senza Glutine.









Il packaging elegante e raffinato, che resta sempre sempre in piedi grazie al fondo quadro,
evidenzia la qualità del contenuto pregiato. Le etichette del caldo colore della terra, con lo stemma e le rifiniture dorate richiamano i valori delle tradizioni.

L'Azienda ha selezionato per la sua clientela un'ampia proposta di altri prodotti.




Davvero belle sono le confezioni regalo che Antonio il Pastaio propone in un ricco e dettagliato catalogo. Sicuramente confezioni che gradirei ricevere e che mi piacerà regale.




Voglio mostrarvi i formati di pasta che mi sono stati cortesemente inviato.



Colonne Pompei - lavorate a mano





le 4 Caccavelle






 i 6 Cuori



 'e Fusilloni Giganti - Gluten Free




'e Paccheri di Gragnano rigati


Questa  pasta è davvero eccellente, tiene perfettamente la cottura e resta al dente, esattamente come piace a me. Essendo ruvida e posa prende bene il condimento. I formati speciali consentono di mettere in tvola piatti raffinati ed originali e di dare libero sfogo alla propria creatività in cucina, sono così belli che quasi dispiace mangiarli.
Prossimamente vi proporrò le ricette che realizzerò con questa eccellente pasta. Per ora eccovi la prima.



Caccavelle cuore caldo



Ingredienti

4 Caccavelle La Fabbrica della Pasta di Gragnano
2 melanzane
g 500 pomodori ciliegino
g 400 mozzarella di bufala
foglie di basilico
parmigiano reggiano
olive taggiasche
olio di oliva extravergine
sale e pepe

Spuntare,lavare e tagliare a fette le melanzane per il senso della lunghezza. Metterle a strati in un contenitore, che le contenga tutte, cospargendole con sale grosso. Lasciarle riposare per circa un'ora in modo che espellano il liquido amarognolo.

Tagliare a spicchi i pomodori ciliegino, conservandone a parte circa dieci. Mettere in un tegame antiaderente un filo di olio e i pomodorini tagliati e preparare un sughetto, regolare con sale e pepe.

Mondare, lavare e asciugare le foglie di basilico.

Cuocere le Caccavelle in abbondante acqua salata per circa 20 minuti. 

Sciacquare le fette delle melanzane e asciugarle accuratamente. Grigliarle.

Tagliare a fette sottili metà mozzarella.

Una volta cotte, posare le Caccavelle in pirofile individuali nelle quali avrete versato una cucchiaiata di sugo di pomodorini.
Procedere al riempimento delle Caccavelle a strati: una fetta di melanzana, mezzo cucchiaio di sugo, una foglia di basilico, una fetta di mozzarella, un cucchiaino di parmigiano e così via fino a riempire quasi del tutto la pasta. Terminare con il parmigiano.

Mettere in forno preriscaldato a 180° per 15 minuti.

Intanto tagliare a cubetti la mozzarella rimasta e a fettine i pomodori messi a parte.

A cottura ultimata impiattare guarnendo il piatto con fette di melanzane, sughetto, basilico ed olive. Prima di portare a tavola riempire definitivamente le Caccavelle con i cubetti di mozzarella, le fettine di pomodoro. olive e foglie di basilico.

Quindi il cuore della Caccavella sarà ben caldo, mentre la superficie sarà fresca: un piacevole contrasto.







Se come me siete affascinati da questa pasta unica ed eccellente visitate il sito e la pagina Facebook:








61 commenti:

  1. molto bella questa pasta, famosa la pasta di Gragnano, sempre un piacere poterla mangiare..

    RispondiElimina
  2. mai assaggiate le caccavelle :D chissà che buone :D

    RispondiElimina
  3. Questa pasta oltre che ad essere buona,deve essere davvero fantastica,bella da vedere!Complimenti per la ricetta!Anche l'occhio vuole la sua parte!

    RispondiElimina
  4. quanta varietà, veramente bella e originale come tipo di pasta. Non conosco questo marchio ma ne ho sentito un po' parlare. Ottima presentazione del tuo piatto.

    RispondiElimina
  5. Quanti formati particolari..... Prima ancora che le papille gustative questa pasta colpisce al primo sguardo, in tutta onestà vorrei provarli tutti!

    RispondiElimina
  6. Una pasta in testa alle mie preferenze

    RispondiElimina
  7. adoro questa pasta, anche io ho collaborato con loro, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  8. adoro questa pasta, anche io ho collaborato con loro, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  9. adoro questa pasta, anche io ho collaborato con loro, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  10. Adoro la pasta fresca, non consocevo questo brand nonostante io sia campana, ma devo proprio provarlo.

    RispondiElimina
  11. Wow!! quanti formati di pasta specialissimi!! Al super ho notato la pasta Gragnano, ha però la confezione rossa e sono formati di tradizione ma abbastanza classici. Direi che la linea al nero d seppia mi intriga alquanto, vorrei provare quella.

    RispondiElimina
  12. Brand nuovo per me,sembrano molto buoni e di qualità devo ammettere che il formato, mi ha sorpreso e anche la tua ricetta è deliziosa, vorrei provarli.

    RispondiElimina
  13. la Pasta di Gragnano è qualcosa di spettacolare oltre che ad avere dei formati unici e particolari è davvero tanto ottima..io ho provato da poco quella senza glutine e ti posso dire che è veramente ottima, si sposa bene con qualsiasi condimento e regge bene la cottura...e poi complimenti per la tua ricetta sembra davvero molto sfiziosa!!!

    RispondiElimina
  14. deve essere davvero ottima e pregiata questa pasta mi piacciono tanto i formati particolari che propone

    RispondiElimina
  15. LA PASTA DI GRAGNANO REALIZZA FORMATI MOLTO PARTICOLARI ED INVITANTI!

    RispondiElimina
  16. chi è che non conosce la Pasta della Farrbica di Gragnano??!! bè credo che un po' tutti ne abbiano sempre sentito parlare perchè è rinomata sia per la sua bontà che per i tantissimi formati speciali ed originali che propone..io la conosco molto bene e devo dire che è ottima...complimenti per la tua super ricetta!!!

    RispondiElimina
  17. mi è venuta fame....ma tanta anche...io non ho mai mangiato questa pasta qua, trovo carino il fatto delle diverse e originalissime forme...ma la cosa migliore è la ricetta con le caccavelle *_*

    RispondiElimina
  18. Sfiziosi questa pasta ha formati davvero particolari, non l'ho mai assaggiata la cercherò perchè sono curiosa di provare il formato grosso da poter fare ripiena!

    RispondiElimina
  19. Mi piace molto la pasta, e questa non la conoscevo affatto. Trovo molto interessante e piacevole in fatto di poter preparare tanti piatti gustosi con formati diversi, particolari ed anche piacevoli alla vista... da provare assolutamente per assaporarne il gusto!

    RispondiElimina
  20. mmmm mi ispira molto questo post... sei sempre una musa ispiratrice per le mie giornate :)

    RispondiElimina
  21. Buonissima pasta e ricetta davvero invitante...poi vista l'ora! Complimenti! andrò a guardare il sito per vedere i prodotti che hanno, la pasta con il formato "gigante" mi incuriosisce proprio perchè è comoda da riempire, proprio come hai fatto tu!

    RispondiElimina
  22. Non ho mai provato questa pasta di Gragnano, ma leggendoti mi è venuta voglia di mangiarla sembra otttima, grazie delle info e complimenti per la bella ricetta!

    RispondiElimina
  23. devo dire che questa azienda fa dei formati particolari proprio come piacciono a me mi sa che devo provarli anche io sarà sicuramente molto buona, le caccavelle sono meravigliose!!

    RispondiElimina
  24. Questa pasta fa dei formati veramente originali e la ricetta che hai postato deve essere molto buona

    RispondiElimina
  25. questi formati di pasta sono uno più bello dell'altro.. e le tue caccavelle mi danno proprio l'idea di essere buonissime.. e perfette per una vegetariana come me!

    RispondiElimina
  26. la pasta di gragnano è insuperabile e questi formati speciali sono davvero unici e ricercati sicuramente ottimi per stuoire ospiti e famiglia

    RispondiElimina
  27. queste trafile di pasta sono davvero invitanti :) devo provarle

    RispondiElimina
  28. Conosco molto bene questa pasta, per ruvidità e tenuta della cottura è la mia preferita. Inoltre i formati si prestano a fantasiose ricette e interpretazioni. Complimenti per la tua ricetta, sfiziosa e adatta a questi ultimi stralcu estivi.

    RispondiElimina
  29. Non ho mai assaggiato questa pasta ma dalla tua descrizione sembra di prima scelta, poi che bella la tua ricetta, si presenta benissimo ed è invogliante

    RispondiElimina
  30. Ho acquistato le caccavelle in autogrill al mio ritorno dalle vacanze: adoro la pasta di gragnano ma dalle mie parti la vendono solo in autostrada.

    RispondiElimina
  31. wooooowwww.. la tua ricetta e fantastica, e quasi un peccato dover mangiare questo bellissimo piatto..un'idea molto appetitosa che proverò sicuramente a rifare!

    RispondiElimina
  32. che bello il tuo piatto, originalissimo e di sicuro gustoso! mi piacciono molto le confezioni regalo, regalare pasta di qualità è un'ottima scelta, terrò presente per Natale!

    RispondiElimina
  33. non conoscevo questa pasta, ma dato che senza glutine e fatta apposta per mia sorella che e intollerante..gli farò vedere il tuo post.. ^_^

    RispondiElimina
  34. M ache piatto splendido che hai fatto...bello per gli occhi e mmagino delizioso per il palato.L'ho assaggiata solo una volta perchè l'ho trovata al'interno di un cesto alimentare e l'ho trovata ottima,si sentiva il sapore del grano e ed era proprio al dente!

    RispondiElimina
  35. mmmm i piacerebbe assaggiare questa pasta ! sembra ottima; apparte questo uso questa pasta mi trovo benissimo

    RispondiElimina
  36. una pasta davvero diversa dalle solite.io adoro i prodotti artigianali,sono i migliori

    RispondiElimina
  37. conosco benissimo la pasta di gragnano!è la migliore

    RispondiElimina
  38. non avevo mai visto questo formato di pasta. interessante in effetti. ma la tua ricetta è una variante della pasta alla norma?

    RispondiElimina
  39. no vabbè che piatto e che presentazione complimenti a te e ai buonissimi prodotti che hai utilizzato
    xoxo mini nuni

    RispondiElimina
  40. Un brand nuovo per me ma sembra molto interessante ha una varietà importante di pasta la devo proprio provare grazie dei consigli

    RispondiElimina
  41. Dev'essere una pasta molto buona,ma come sappiamo anche l'occhio vuole la sua parte.. Davvero i miei complimenti!

    RispondiElimina
  42. conosco la pasta di gragnano, ottima di elevata qualità...formati davvero unici e specili per rendere il primo piatto un'opera d'arte

    RispondiElimina
  43. che spettacolo questi formati di pasta!! non li ho mai visti spero che sia stata una mia distrazione perchè ne voglio fare scorta , ho alcuni pranzetti da organizzare e questa pasta mi darebbe una mano

    RispondiElimina
  44. che bella quella conchigliona gigante...l'hai cucinata davvero in maniera fresca e sfiziosa..perfetta per l'estate..la pasta di gragnano è di ottima qualità ed ha dei formati davvero originali...a natale faccio sempre dei cesti con questa pasta...

    RispondiElimina
  45. quella nera è originaleeee e anche le confezioni sono di qualitra e di classe

    RispondiElimina
  46. adoro questa pasta, e stupenda la tua ricetta molto buona.. complimenti anche per le foto e per la disposizione del piatto da gran chef!

    RispondiElimina
  47. Ho sentito parlare tanto di questa pasta, le forme che mette in commercio questa azienda sono davvero da fare invidia... quella caccavelle mi hanno sempre incuriosito. Le vogliooooo

    RispondiElimina
  48. Che belli sono questi pacchi di pasta, un packing davvero di classe e soprattutto elegante e di impatto. Anche i formati che hai presentato sono a me sconosciuti e questa pasta gigante mi mette voglia di provarla!

    RispondiElimina
  49. che ricettina invitante! queste caccavelle sono da provare soprattutto per qualche cena con amici, fanno davvero molta scena :)

    RispondiElimina
  50. qui un nome, una garanzia! conosco da sempre questo pastificio e non appena riesco a trovare i vari formati particolari acquisto subito! buonissima la tua ricetta...complimenti!

    RispondiElimina
  51. Gnam...una ricetta stupenda.
    Mai provato questo marchio, ma credo proprio che lo cercherò !

    RispondiElimina
  52. Che bella quest'Azienda propone dei formati di Pasta molto belli,complimenti per la tua ricetta.

    RispondiElimina
  53. adoro la pasta di gragnano si puo dire che la mangio praticamente ogni giorno

    www.whosdaf.com

    RispondiElimina
  54. Un brand che non conoscevo ma sicuramente sara ottimo da come ne parli lo devo proprio provare

    RispondiElimina
  55. Lo ammetto, non amo molto la pasta. Quella di Gragnano ho avuto modo di provarla in crociera. Ricordo che mi avevano colpito le forme particolari e la presentazione del piatto tanto che decisi di provarla. Che dire? Non c'è storia! La pasta di Gragnano è ottima, ha una buona tenuta e consistenza, sposa bene con qualsiasi abbinamento. Complimenti per la ricetta, assolutamente da provare! :)

    RispondiElimina
  56. adoro questa pasta sono una cliente , credo che tutti la conoscono per la sua bontà che per i formati speciali ed originali, ti faccio i complimenti per la ricetta.

    RispondiElimina
  57. Che aspetto delizioso ed appetitoso questi conchiglioni... complimenti!!

    RispondiElimina
  58. Saporiti Saluti dalla Fabbrica della Pasta di Gragnano!

    Ci complimentiamo anzitutto per la entusiasmante ricetta con le caccavelle.
    Aspettiamo altre nuove emozionanti ricette da tutti voi!
    Per info su come acquistare la nostra pasta,
    scriveteci a relazioniesterne@lafabbricadellapasta.it

    Vi aspettiamo in Fabbrica per mostrarVi dal vivo
    la nostra Pregiata produzione Artigianale!
    Per maggiori info vi aspettiamo sul nostro sito
    www.lafabbricadellapasta.it

    La Fabbrica della Pasta di Gragnano

    RispondiElimina