Collaborazioni

SEI UN'AZIENDA E VUOI AUMENTARE LA TUA VISIBILITA' SUL WEB? MANDAMI I TUOI PRODOTTI DA TESTARE E LI RECENSIRO' SUL MIO BLOG CONDIVIDENDOLI CON I MIEI FOLLOWER E SUI PRINCIPALI SOCIAL MEDIA. CONTATTAMI AL MIO INDIRIZZO EMAIL graziella.dch@libero.it







Lettori fissi

Lettori fissi

Lettori fissi

martedì 18 marzo 2014

Valdostane di prosciutto cotto


Come vi ho già detto in questo periodo, dopo le influenze, i miei figli mi fanno davvero impazzire con il cibo. In queste circostanze riesco ad invogliarli con una ricetta alla quale non resistono. E' una pietanza che prima preparavo raramente perchè cerco di evitare il più possibile i cibi fritti, ma ora con il mio tegame Roccianera in pietra posso cucinarla senza grassi aggiunti e con un sapore ancora più intenso e gustoso.





Valdostane di prosciutto cotto con verdurine di primavera






Ingredienti

(per due)

6 grosse fette di prosciutto cotto
g 100  formaggio fontal a fettine sottili
1 uovo grande
pangrattato
un filo di olio per ungere il fondo del tegame


Preparare le valdostane: sovrapporre tre fette di prosciutto cotto e piegarle a libro, inserendo fra una "pagina" e l'altra del "libro" mezza fettina di fontal (quindi 5 mezze fettine). Nello stesso modo preparare l'altra valdostana.
Battere l'uovo con un pizzico di sale e passarvi le valdostane che poi rigirerete anche nel pangrattato.
Ungere il fondo del tegame Roccianera e scaldarlo a fiamma media. Adagiare sul fondo le valdostane e fare cuocere per circa cinque minuti per lato, finchè avranno assunto un bel colore dorato.





Impiattare e servire caldo. Io ho accompagnato le valdostane con fave novelle con olio, pepe e cacio e carciofi in agrodolce.









32 commenti:

  1. Deliziose queste valdostane! Hanno un aspetto davvero invitante! Sono sicura che piaceranno anche ai miei bambini!

    RispondiElimina
  2. Un piatto che adoro ma che mia moglie non mi prepara mai!!! Le lascio aperto il pc sulla tua ricetta! Chissà che tragga ispirazione!

    RispondiElimina
  3. Una ricetta molto gustosa, complimenti, sai che è la prima volta che sento parlare dell'azienda Roccianera?! molto interessante i prodotti che ci propone, sicuramente li acquisterò perchè amo cucinare in modo sano ma con gusto!

    RispondiElimina
  4. Manuela Apemaia18 marzo 2014 14:00

    Che spettacolare doratura! Si vede che la cottura è stata uniforme e bilanciata! Onore alla cuoca e alla padella!

    RispondiElimina
  5. Roberta Unieuro18 marzo 2014 14:01

    A me si sbruciacchiano tutte!!! Mi sa che devo provare anche io la padella roccianera!

    RispondiElimina
  6. A quest'ora me le sbranerei queste buonissime valdostane!!!!!! certo cucinate con la padella giusta si evitano grassi e bruciature!!!

    RispondiElimina
  7. Anche io vorrei acquistare qualcosa da Roccianera, però aspetto che ci sia qualche offerta, magari farò un vero affare!

    RispondiElimina
  8. queste valdostane cotte in questa padella sembrano proprio buone, dovrò acquistare qualcosa pure io di roccianera

    RispondiElimina
  9. Ho appena finito di pranzare, ma con questa tua ricetta mi e venuta fame di nuovo. ^_^
    cucinate poi su una padella in pietra il risultato dev'essere unico!

    RispondiElimina
  10. Ma che buone che devono essere queste valdostane..mi hai fatto venire una voglia che non ti dico..poi cotte con questa padella che propone Roccianera anche molto salutari...sono da sempre il mio sogno le padelle con questa tipologia di cottura e penso che quanto prima ci farò un pensierino!!!

    RispondiElimina
  11. Molto invitanti queste valdostane, vorrei provare anche io questa padella sembra ottima grazie dei consigli

    RispondiElimina
  12. Roccianera mi piace come sito..ha molte cose interessanti. ..acquisterò sicuramente!

    RispondiElimina
  13. Adoro queste padelle ne ho 2 e le adoro,o buttato la mia batteria che mi hanno regalato x il matrimonio e sto acquistando queste, le trovo fantastiche!!

    RispondiElimina
  14. Vorrei comprare una padella nuova ;) e vedendo queste che proponi mi sono incuriosita molto! sembra ottima grazie mille

    RispondiElimina
  15. Questa pentola garantisce sicuramente una perfetta cottura ai nostri alimenti e mi sembra anche facile da pulire

    RispondiElimina
  16. La tua ricetta è splendida, come la presentazione. Le pentole in pietra sono ottime, visito il loro sito perchè avrei bisogno di rinnovare alcuni tegami e questi sono stupendi.

    RispondiElimina
  17. Che meraviglie queste Valdostane e che bel tegame, mi piace moltissimo lo voglio acquistare anch'io :)

    RispondiElimina
  18. Dei signori tegami! Ho sentito parlarne e li trovo molto utili per chi come me sta sempre attenta a limitare i condimenti, ho fatto la proposta a mio marito di regalarmele, chissà se ha afferrato il concetto ;)

    RispondiElimina
  19. Che piatto delizioso cotto in questo modo sarà sicuramente più saporito e leggero con i sapori intatti

    RispondiElimina
  20. Capisco i tuoi figli, di fronte alle valdostane neanch'io resisto! C'è stato un periodo in cui le preparavo quasi tutti i giorni. Purtroppo poi per problemi ho dovuto sospendere i fritti. Questa versione light con un filo d'olio sarebbe perfetta per me. Quel tegame mi tenta!

    RispondiElimina
  21. Mamma che buone non le ho mai provate le valdostane sembrano buonissime poi nemmeno bruciate grazie a roccianera!

    RispondiElimina
  22. A vedere le tue valdostane m'è tornata fame! Buonissime e leggere cotte in questo modo! Mi piacerebbe tantissimo acquistare un tegame Roccianera! Un "investimento" a favore della linea e soprattutto della salute! Lo aggiungo alla mia lista di cose da comprare.

    RispondiElimina
  23. invitanti queste valdostane ottime nella cottura grazie alla strepitosa cottura su pietra .. bravissima ...

    RispondiElimina
  24. la tua una ricetta piace molto ,mia figlia ama molto il prosciutto e questo e un modo di prepararlo alternativo trovo interessante anche la padella che hai usato, cucinare con pochi grassi e ormai un obbligo in vista dell'estate

    RispondiElimina
  25. semplicissime da preparare e davvero gustose le tue valdostane. Io di solito non le faccio perché fritte restano molto unte e mollicce; questo tegame è davvero innovativo e permette una cucina più sana e genuina.

    RispondiElimina
  26. Una ricetta davvero gustosa e prelibata. Credo che anche i miei figli ne sarebbero ghiotti. Intanto mi segno la ricetta che utilizzerò quando mi sarò procacciata un tegame ottimo come quello da te proposto

    RispondiElimina
  27. Una ricetta davvero invitante ti credo che ai tuoi figli piaccia tanto piacerebbe anche al mio bimbo grande ( mio marito) merita assolutamente una replica

    RispondiElimina
  28. che bontà la valdostana!!!!! ma sai che mia figlia mangia la carne solo cosi'???? santa pazienza sti bambini!
    non conoscevo la padella che hai usato ma mi incuriosisce molto!

    RispondiElimina
  29. complimenti per queste valdostane perchè devono essere squisite! ma sai che è una vita che voglio comprare della padelle cosi'? ti trovi bene? mi piacerebbe sapere il prezzo di questa.....vado a vedere nel sito.

    RispondiElimina
  30. ma che bella quella padella. Complimenti per la ricetta, le valdostane non le ho mai assaggiate.

    RispondiElimina
  31. I tegami Roccianera mi piacciono molto, devo rinnovarne alcuni e questi fanno al caso mio anche perchè utilizzando pochi grassi i piatti sono più sani.

    RispondiElimina
  32. bella ricetta complimenti, poi con roccianera i risultati saranno eccellenti... devo procurarmi anche io queste pentole...

    RispondiElimina