Collaborazioni

SEI UN'AZIENDA E VUOI AUMENTARE LA TUA VISIBILITA' SUL WEB? MANDAMI I TUOI PRODOTTI DA TESTARE E LI RECENSIRO' SUL MIO BLOG CONDIVIDENDOLI CON I MIEI FOLLOWER E SUI PRINCIPALI SOCIAL MEDIA. CONTATTAMI AL MIO INDIRIZZO EMAIL graziella.dch@libero.it







Lettori fissi

Lettori fissi

Lettori fissi

domenica 10 marzo 2013

Una mela al giorno...MelaPiù

Cari amici, oggi vi voglio parlare di mele e che mele...Mela Più!




La mela è presente nella nostra alimentazione fin dalla primissima infanzia ed è il primo frutto che mangiamo.



E' presente nella tradizione popolare: "una mela al giorno leva il medico di torno" e ancora "la mela non cade mai lontano dall'albero".

Si trova spesso nella letteratura. Ne parlava Shakespeare, in un sonetto in cui paragonava le ragazze alle mele, vi ricorderete la mela di Platone e quella di Aristofane, che diceva che lanciare una mela equivaleva a fare una dichiarazione d'amore. E poi  la mela che avrebbe colpito Isaac Newton seduto sotto un albero, regalandogli l’illuminazione sulla gravità. E il pomo della discordia al matrimonio fra Peleo e Teti. La mela di Adamo ed Eva e quella lucida, rossa e malefica che la strega offrì a Biancaneve.



La mela di René Magritte e quella di Apple... e potrei andare avanti così con infinite citazioni.






Tornando al presente le mele di cui desidero parlarvi oggi sono croccanti, succose, dolci, sono le Fuji di Mela Più.






Polpa è bianca, fine e compatta, sempre succosa e croccante al morso.
Buccia sottile, il suo colore rosso con fondo verde chiaro-giallo, poco uniforme, sono caratteristiche distintive di MelaPiù.
Gusto dolce, intenso e dal gradevole retrogusto aromatico e acidulo fa di MelaPiù una mela dal sapore unico e delizioso.

L'area di produzione di MelaPiù è la Pianura Emiliano Romagnola, in particolare le provincie di Ferrara, Ravenna, Forlì-Cesena e Bologna.
Il consorzio MelaPiù nasce nel 1994 per rilanciare la melicoltura di pianura, valorizzando una varietà particolarmente adatta al territorio e gradita ai consumatori: la mela Fuji.
La strategia vincente del Consorzio MelaPiù è quella di commercializzare e valorizzare col marchio MelaPiù solo le migliori mele Fuji, secondo un rigido disciplinare di produzione

MelaPiù si trova in vendita solo nei migliori negozi di frutta e verdura e nei migliori supermercati tra ottobre e giugno, periodo durante il quale conserva inalterate e perfette tutte le sue caratteristiche qualitative.





Nella mia famiglia le mele Fuji sono le più amate e quindi per me è un gran privilegio poter collaborare con il Consorzio MelaPiù.





Bellissime vero? E anche buonissime!

Le mele nella mia cucina non sono solo presenti nella mia fruttiera, ma fanno parte anche di tante gustose ricette.

Eccone alcune.




Carrè di vitello alle mele con patatine rosse e 

peperoni in agrodolce




Carrè 

Ingredienti

1 carrè di vitello con sei costine
g 100 di pancetta dolce tesa
4 mele Fuji MelaPiù
succo di mezzo limone
1 bicchiere di vino bianco secco
alcune bacche di ginepro
alcune foglie di alloro
2 rametti di rosmarino
olio di oliva 
sale e pepe


Avvolgi il carrè con le fettine di pancetta e lega con un cordino per arrosti. Avvolgi le costine con pezzetti di carta d'alluminio.
Metti in una teglia da forno un filo d'olio e il carrè , cospargi con una presa di sale e il vino bianco. Aggiungi rosmarino ed alloro. Versa sulla carne un filo d'olio.
Inforna in forno caldo a 200° e cuoci per circa mezz'ora. Abbassa quindi il forno a 180° e cuoci per circa 2 ore.
Sbuccia le mele e, tolto il torsolo, affettale. Ponile in un contenitore e bagnale con il succo di limone. Unisci le bacche di ginepro pestate leggermente.
Metti le mele nella teglia con il carrè e aggiungi una macinata di pepe. Prosegui la cottura per 20 minuti.





 Cotolette affumicate di maiale su letto di mele  e crauti.




Strudel a modo mio

Ingredienti

Pasta sfoglia
Per il ripieno
4 mele Fuji MelaPiù
1 limone
1 etto di zucchero
1/2 cucchiaino di cannella
g 80 pangrattato
g 60 burro
g 100 uvetta sultanina
g 50 pinoli
farina

In genere preparo la pasta sfoglia in casa, ma è un lavoro lungo ed impegnativo e quindi vi consiglio di usare la pasta sfoglia già pronta.

Lavate le mele, asciugatele e tagliatele a spicchi e poi ogni spicchio in fettine sottili, ponetele in un contenitore, versate sopra il succo di un limone per evitare che si ossidino. Versate lo zucchero e la cannella. Mescolate delicatamente per non rompere le fettine.


Sciacquate le uvette e mettetele in ammollo in acqua tipida per almeno 10 minuti.
Stendete la pasta sfoglia su un telo infarinato e tiratela con il mattarello fino a farla diventare sottilissima.




Ponete in un padellino il burro e fatelo sciogliere a fuoco basso, versate nel burro fuso il pangrattato e fatelo tostare leggermente a fuoco medio per tre minuti. Fate raffreddare.



Strizzate e asciugate le uvette.

Versate sulla pasta  sfoglia il pangrattato tostato stendendolo delicatamente su tutta la superficie. 
Versate le mele e disponetele su tutta la pasta, spargete le uvette e i pinoli.



Ripiegate due cm di pasta verso il centro per meglio contenere il ripieno.




Aiutandovi con il telo arrotolate lo strudel.




Mettetelo nella placca del forno ricoperta di cartaforno facendo ben attenzione a non rompere lo strudel. Io faccio rotolare delicatamente lo struel sulla carta forno e poi lo trasferisco sulla placca.

Trasferite in forno caldo a 220° e cuocete per 45 minuti. A cottura ultimata tagliate subito lo strudel a fette e cospargete con zucchero a velo.

Servite tiepido con crema alla vaniglia tiepida o panna montata.






Troverete maggiori informazioni su MelaPiù sul sito:


MelaPiù è su Facebook:






43 commenti:

  1. le tue ricette sono ottime hai usato la mela ovunque bravissima e poi diciamocelo una mela al giorno...toglie il medico di torno!

    RispondiElimina
  2. anche io mangio queste mele sono succose e gustose il tuo strudel é bellissimo immagino anche buonissimo!!

    RispondiElimina
  3. Conosco questo marchio, le uuso tantissimo in cucina, ti danno tanta soddisfazione

    RispondiElimina
  4. mmmm mi piace la prima ricetta!! mangio tante mele

    RispondiElimina
  5. adoro le mele ...si prestano a tantissimi piatti. complimenti le tue ricette sono acquolinoseeeeee !!!! ^_^

    RispondiElimina
  6. comlimenti per le tue ricette le mele le conosco benissimo ormai mangiamo solo questa a casa mia!

    RispondiElimina
  7. non conosco questa marca di mele ma appena vado in frutteria le compro, le tue ricette deliziose.

    RispondiElimina
  8. che buone le tue ricette non sapevo che con le mele ci si potesse preparare dei piatti cosi buoni e gustosi vado a comprare anch'io questa marca le voglio assaggiare.

    RispondiElimina
  9. che buone queste mele, sembrano proprio molto succose anche solo a vedere le foto.. ottime ricettine

    RispondiElimina
  10. mi pare di averle viste al supermercato queste mele, d come ne parli sono da acquistare, la prossima volta che le vedo li comprerò

    RispondiElimina
  11. Mi piace l'idea di associare le mele a dei piatti salati...ma da vera golosa ho piazzato gli occhi sul tuo dolce :-)

    RispondiElimina
  12. Molto buone le tue ricette, mai provato con la carne, sembra un'ottimo accostamento.

    RispondiElimina
  13. che meraviglia queste ricette! da copiare assolutamente!

    RispondiElimina
  14. Quanta fantasia nelle tue ricette con queste deliziose mele, brava!

    RispondiElimina
  15. Che belle le tue ricette, del resto con queste mele favolose ogni piatto ha quel tocco in più

    RispondiElimina
  16. Ho sentito parlare molto bene di queste mele e sono alla ricerca, hai realizzato delle ricette buonissime :-) Lo strudel che faccio io è diverso, da provare anche il tuo <3

    RispondiElimina
  17. Mi piace molto come hai usato queste deliziose mele, davvero bravissima

    RispondiElimina
  18. ahh che buone che devono essere queste mele, che belle ricette che hai realizzato complimenti.

    RispondiElimina
  19. Quante buone ricette, voglio provarle anche perchè le MelaPiù io le compro già.

    RispondiElimina
  20. Non conosco il marchio ma con le mele si possono fare ottime ricette come le tue..che fame!!

    RispondiElimina
  21. Che mele invitanti! Croccanti e succose, come piacciono a me!!! Le cercherò!

    RispondiElimina
  22. SEmpre ricette invitanti nella cucina dello stregatto! Complimentissimi sei risucita a rendere eclettiche le potenzialità delle mele!

    RispondiElimina
  23. Il tuo strudel ha un aspetto così invitante! Non avevo mai pensato di farlo con le fuji ma visto il risultato ci proverò!

    RispondiElimina
  24. Queste Mela Più sono favolose!!Altro che le mele di Biancaneve!!! Le devo assolutamente provare!

    RispondiElimina
  25. quando le mele sono buone si possono preparare tante belle ricette

    RispondiElimina
  26. una mela favolosa dolce e ricca di sali minerali

    RispondiElimina
  27. buonissime queste mele le mangio tutti i giorni!

    RispondiElimina
  28. ottime le tue ricette con queste mele davvero gustose!

    RispondiElimina
  29. ricette davvero gustose e ben presentate..lo strudel è golosissimo! che belle succose queste mele!

    RispondiElimina
  30. queste mele hanno proprio un bell'aspetto. Non ho mai provato a fare le tue ricette,grazie per avermi dato delle idee ler nuove ricette

    RispondiElimina
  31. ma sai che non ho mai mangiato una mela fuji? Sono particolarissime nel colore...una via di mezzo tra mele rosse e mele gialle...belle sode e succose

    RispondiElimina
  32. OTTIME RICETTE ,,SEI BRAVA IN CUCINA.

    RispondiElimina
  33. belle mele e ottime ricette, complimenti!!

    RispondiElimina
  34. ma che bontà!!!ti copierò le ricette, le mele le acquisto già e sono ottime

    RispondiElimina
  35. Adoro le mele fuji Melapiù. In cucina sono ottime, grazie al loro inconfondibile gusto acidulo-aromatico riescono ad adattarsi ad ogni tipo di preparazione, dolce o salata. Sempre gustosi e raffinati i tuoi piatti. Ottimi il carrè di vitello alle mele e lo strudel *_*

    RispondiElimina
  36. che bel post , bellissime le mele, a me piacciono davvero tantooo

    RispondiElimina
  37. Il tuo blog per me è sempre di ispirazione in cucina, da me non oserei fare accostamenti inconsueti anche perchè non ho fantasia in cucina. Queste mele mi sembrano eccezionali, molto più belle delle altre fuji in commercio le voglio propiro trovare.

    RispondiElimina
  38. con queste bellissime mele nn possono che venir fuori ottimi piatti!

    RispondiElimina
  39. Mele e crauti? Che strana accoppiata. Devo assolutamente provarla *.*

    RispondiElimina
  40. Complimenti per lo strudel e per le cotolette, ottime queste mele!

    RispondiElimina
  41. Le mele fuji sono assolutamente buone e le MelaPiù hanno un colore bellissimo, le voglio provare per chè ho letto commenti positivi da te e dalle altre. Gustossime le tue ricette assolutamente da provare.

    RispondiElimina
  42. Grazie per queste ricette gustose ed insolite, per me che in cucina valgo zero il tuo blog è sempre fonte di ispirazione. Lq mele fuji che hai ricevuto sono bellissime, da oggi MelaPiù.

    RispondiElimina
  43. Che ricetta strana ;-) voglio assolutamente provarla. Non conoscevo questa marca di mele. Ora si, grazie a te

    RispondiElimina